Roma, Rione Monti: multe a go-go dal varco ZTL di via dei Serpenti

Home»Roma»Cronaca»Roma, Rione Monti: multe a go-go dal varco ZTL di via dei Serpenti

ROMA, 30 Ottobre – Erano arrivati al limite della sopportazione alcuni abitanti romani, dopo essere stati vessati da numerose multe, relative al varco 77, sito in Via dei Serpenti. Sul noto social network Facebook i malcapitati che hanno ricevuto multe su multe hanno messo in comunione le proprie esperienze e affidato i ricorsi ad un avvocato.

Da pochi giorni la faccenda si è conclusa con una sentenza, in cui sono state ritirate ben 17 multe ad un automobilista. La sentenza, emessa dal giudice Giampietro Ferrini, ha affermato inoltre l’illegittimità dei dispositivi Sirio Ves, piccole telecamere che registrano il numero della targa di coloro che transitano sulla corsia degli autobus, ormai invisibile.

Chi attraversa il Rione Monti, ormai, non è graziato dal non ricevere una bella contravvenzione. Colpa anche dei cartelli fuorvianti esposti, che recano la dicitura Ztl ma poi è autorizzato il transito solo a bus e taxi. Inoltre, nel momento in cui il varco non è attivo, vengono comunque registrate infrazioni.

“In quel punto è stata collocata una telecamera non autorizzata, per di più camuffata da una segnaletica confusa e fuorviante che induce gli utenti della strada in errore. Inoltre, ai sensi dell’articolo 1 Dpr 250/99 per installare impianti Sirio ves, i Comuni devono essere autorizzati dal ministero dei Lavori pubblici. Autorizzazione che non è stata richiesta e tanto meno prodotta in giudizio dal Comune”, ha commentato Filippo Carusi, l’avvocato che ha vinto i ricorsi per le famose 17 multe.

Sabrina Spagnoli

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.