Lazio: aumentata la criminalità

Home»Roma»Cronaca»Lazio: aumentata la criminalità

ROMA, 4 Ottobre – Violenza sessuale, lesioni, percosse, ingiurie e minacce. Sono questi ormai i segni di una criminalità che avanza nelle zone di Roma e Latina, e resta stabile invece a Rieti Viterbo e Frosinone.

I dati, sono frutto di un rapporto sviluppato dall’Osservatorio regionale per la legalità del Lazio sulla criminalità e l’andamento della sicurezza all’interno della regione, presentato ieri dalla presidente Renata Polverini. I dati sono relativi ai cinque anni che vanno dal 2006 al 2010.

Nella classe di rischio più alta, si staglia Roma assieme ad altri centri del litorale, tra cui Ardea e Pomezia. Fiumicino, è ritenuta la zona più pericolosa, dovuto anche alla presenza dell’aeroporto internazionale. Le forze dell’ordine, hanno infatti registrato che ogni 10mila abitanti, si registrano 1122 denunce di reato l’anno.

Diminuisce il numero di delitti nel Lazio, ma aumentano invece le denunce per violenze sessuali. Maggior numero di furti, e meno rapine.

Sabrina Spagnoli

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.