Il ritorno del Titanic: nel 2016 dall’Inghilterra a New York

Home»Magazine»Il ritorno del Titanic: nel 2016 dall’Inghilterra a New York

SYDNEY, 1 MaggioClive Palmer, magnate australiano possedente miniere tra le più ricche del Paese, ha deciso di ricreare il transatlantico vissuto cento anni fa. L’obiettivo è quellodi riproporlo in chiave moderna: secondo quanto riportato dal quotidiano Brisbane Courier Mail, Palmer avrebbe delegato ad un cantiere navale cinese, la riproduzione del famoso e sfortunato transatlantico che, da quanto dicono i quotidiani ed il magnate stesso, si prospetta lussuoso come il Titanic, ma riprodotto in chiave moderna e quindi si avvarrà della più avanguardista tecnologia e dei migliori e moderni sistemi di navigazione e sicurezza.

Nel 2016 è prevista la sua prima traversata, tra le acque dell’Oceano Atlantico, più precisamente dall’Inghilterra a New York. Si chiamerà esattamente Titanic ed il nome di battesimo non sarà l’unica cosa ad accomunare la versione novecentesca da quella attuale. Il progetto del magnate Clive Palmer, prevede le stesse misure del suo predecessore e quindi una lunghezza pari a 270 metri, alto 53 per 40mila tonnellate di stazza ed inoltre sarà dotato di 840 cabine, nove ponti, palestre, piscine, librerie e ristoranti di alta classe.

“La ricostruzione del transatlantico sarà un tributo allo spirito e al lavoro degli uomini che costruirono l’originale: Queste persone fecero un lavoro che continua a meravigliare il mondo 100 anni più tardi, noi vogliamo che questo spirito si mantenga vivo 100 anni dopo”Questo il commento di Palmer riguardo il suo progetto. Si spera che la statua della libertà  questa volta possa vederla anche Jack.

Valeria Racano

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.