Gli strafalcioni di un bizzarro ministero: dal pecorino alla pecorina

Home»Magazine»Gli strafalcioni di un bizzarro ministero: dal pecorino alla pecorina

ROMA, 16 Febbraio – Mentre i neutrini cercano ancora invano di oltrepassare il tunnel tra il Cern di Ginevra e il Gran Sasso, e mentre l’allora portavoce del ministro Gelmini, Massimo Zennaro, si sorregge ancora il capo, il ministero dell’Istruzione dell’università e della ricerca ci delizia nuovamente, stavolta con una divertente traduzione che ha trasformato il pecorino in pecorina.

A differenza della volta scorsa in cui la Gelmini tentò l’arrampicata su tutti gli specchi, affermando che “il tunnel a cui si fa riferimento è quello nel quale circolano i protoni dalle cui collisioni ha origine il fascio di neutrini che attraversando la terra raggiunge il Gran Sasso”, il ministero risponde e ammette l’ennesimo errore con inaspettata ironia, ospitando la grandiosa gaffe che da ieri è in tour su tutti i social network e siti possibili, sul sito ufficiale del ministero stesso.

Le sviste di un infallibile ministero” è l’appunto fatto dalla bizzarra istituzione che diviene titolo della nota “affissa” sul sito e che si macchia di ironia e facilita l’ammissione dell’errore e le pubbliche scuse. Gli occhi vigili degli internauti però, prestano attenzione non particolarmente alle scuse sarcastiche del ministero, quanto ai dissennati redattori, che italianizzano From sheep to Doggy Style con la traduzione letterale “dalla pecora alla pecorina”, citando la nota posizione del Kamasutra.

Una svista che ha sconfinato i territori italiani, finendo sul sito della Commissione europea. All’indecenza non vi è confine. Sarà stato l’affrettato utilizzo di un traduttore automatico a rendere la svista indecente? Probabile, anche se la gaffe in questione si addiceva più al governo passato. Chissà.

Valeria Racano

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.