Sesso in ufficio? Ecco le 10 regole per farlo meglio

Home»Magazine»Sesso in ufficio? Ecco le 10 regole per farlo meglio

ROMA, 6 Dicembre – Fare sesso in ufficio fa bene al corpo, alla mente e alla produttività: è quanto è emerso da una singolare ricerca condotta dalla sessuologa Serenella Salomoni e dal personal trainer Andrea Carollo. 480 persone intervistate tra i 25 e i 55 anni hanno risposto a domande relative i loro rapporti “professionali” con i colleghi.

I dati scaturiti dalla ricerca sono molto interessanti: un lavoratore su cinque ha ammesso d’aver avuto una storia con un collega e una coppia su dieci si è formata sul posto di lavoro. Uno su tre ha addirittura ammesso che per restare al fianco del partner supera abbondantemente l’orario sindacale e inoltre, la maggior parte degli intervistata ha affermato che avere una relazione con un collega aumenta la felicità e l’energia. Chi è innamorato di un collega va al lavoro molto volentieri e le donne hanno detto di essere più produttive nel 65% dei casi se sono coinvolte sentimentalmente.

Dopo aver analizzato questi dati ad Andrea Carollo è venuta la brillante idea di scrivere un manuale con delle semplicissime regole per migliorare questi rapporti sul posto di lavoro senza essere scoperti dai colleghi curiosi. “Il giusto approccio ad una sessione di sesso in ufficio non è dissimile a quello che bisogna tenere ogni qual volta ci si accinge a svolgere una qualsiasi attività sportiva. Far sesso in ufficio – ammette Carollo può diventare una valida alternativa a chi non ha tempo per andare in palestra”.  Nell’opuscolo 10 semplice regole da mettere in pratica tra scrivanie e pc per ottimizzare il sesso tra colleghi.

Ecco le regole:

1 – La scelta del luogo – Evitare assolutamente il bagno, a meno che non si abbia la certezza che l’ufficio sia deserto, gli archivi o le cantine, troppo umide e scomode. Via libera invece alla sala riunioni, alla mensa e, ove presente, alla palestra aziendale. Un obbligo saltuario la “sveltina” nei bagni o il bacio “rubato” in ascensore.

2 – Evitare la pausa pranzo o i break dei fumatori, troppi occhi e orecchie indiscrete. Contenersi nei giorni feriali e piuttosto “esercitare” il sabato, la domenica o durante i ponti, approfittando di eventuali straordinari “schedulati” ad arte.

3 – Stabilire un orario adatto per ritagliarsi una pausa di sano sesso: ad esempio, dalle 12.00 alle 13.00 o di sera dopo le 19.00, a colleghi… spariti.

4 – Variare ed essere il più possibile fantasiosi e creativi puntando a sorprendere di volta in volta il partner.

5 – Utilizzare gli strumenti seduttivi più idonei: avances alla macchinetta del caffè, piedino durante i brainstorming, allusioni subliminali di fronte a colleghi, ogni tanto improvvisi messaggini hard dal cellulare (evitare le e-mail dell’ufficio!),

6 – Evitare di fare sesso in ufficio se la sera precedente non si è dormito per almeno 6 ore di fila oppure se ci si è svegliati troppo presto: la stanchezza può causare errori, esporre gli amanti e mettere a rischio la prestazione

7 – Prestare attenzione alla durata dell’amplesso: mai superare i 20 minuti. scegliere la rapidità serve a ottenere un risultato più vigoroso, dall’altro a prevenire il pericolo di essere scoperti.

8 – Prediligere situazioni e “posti” diversi per stimolare le fantasie del partner. Ad esempio, strumenti utilizzati quotidianamente per il lavoro, come la fotocopiatrice, i server di rete, gli scaffali dell’amministrazione, il magazzino della cancelleria, i divani della sala d’attesa, le lavagne a fogli, possono trasformarsi in un insolito ed eccitante… punto d’appoggio.

9 – Preferire le posizioni del kamasutra particolarmente impegnative, così da associare al godimento un dispendio di energie, paragonabile a un’attività sportiva in piena regola e, quindi, in grado, come tale, di bruciare calorie. Assolutamente da bocciare il missionario,

10 – Curare l’aspetto e l’igiene in maniera impeccabile.

Un particolare molto curioso venuto fuori dalla ricerca è l’invenzione del “Kamaoffice”, ottimo sostituto del conosciuto Kamasutra. Questo nuovo termine sta ad indicare tutte quelle nuove posizioni utilizzate per queste “sveltine” in ufficio come ad esempio quella del “Toro della Fotocopiatrice”: il petto della partner sul piatto della fotocopiatrice, e dopo aver azionato la macchina seguire il ritmo della luce della stessa.

Beh che dire, il sesso in ufficio porta solo benefici: fa bel al corpo, alla mente e alla produttività quindi trovatevi un collega disponibile e fatelo anche voi ma mi raccomando…seguite le regole.

Francesco Cianni

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.