Lazio, treni regionali: chi è sprovvisto di biglietto pagherà una maggiorazione

Home»Lazio»Lazio, treni regionali: chi è sprovvisto di biglietto pagherà una maggiorazione

ROMA, 20 LUGLIONovità per chi sale senza biglietto sui treni regionali Trenitalia. Dal 23 luglio, infatti, chi sale su un treno regionale del Lazio senza biglietto potrà ancora mettersi in regola, senza incorrere in sanzioni. Ad una condizione quella di avvisare subito il capotreno all’atto della salita. Così il biglietto costerà la tariffa ordinaria piu’ un sovrapprezzo di 5 euro. E’ quanto si apprende da una nota. Stessa regola viene applicata a chi sale sul treno senza aver vidimato il biglietto. Avvisando immediatamente il capotreno i viaggiatori saranno regolarizzati con un sovraprezzo di 5 euro. La nuova regola è valida per i viaggiatori in partenza da 131 stazioni, sulle 177 della Regione.

Nessuna maggiorazione è dovuta, invece, in altre 30 stazioni, se il viaggiatore parte da uno scalo sprovvisto sia di biglietteria, sia di emettitrici self-service o punti vendita alternativi. L’acquisto o la vidimazione del biglietto a bordo senza il pagamento del sovraprezzo è previsto anche nei casi di indisponibilità assoluta dei canali di vendita dovuta a temporanea chiusura della biglietteria, di sospensione momentanea della rete informatica e malfunzionamento delle validatrici presenti in stazione.

Per le rimanenti 16 stazioni l’acquisto a bordo non è previsto perché’ dotate sempre di rete di vendita. Pene severe invece per chi in corso di viaggio o all’arrivo risulti essere sprovvisto del biglietto, o ne esibisca uno non valido. In questo caso sarà soggetto al pagamento del prezzo intero piu’ una soprattassa di 100 euro, ridotta a 50 euro se il pagamento è immediato.

Valentina Ferrari

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.