Viterbo: in vendita 27 immobili della Provincia, il ricavato utilizzato per nuove strutture

Home»Lazio»Viterbo: in vendita 27 immobili della Provincia, il ricavato utilizzato per nuove strutture

VITERBO, 17 Aprile – 27 immobili della Provincia di Viterbo saranno messi in vendita. A darne l’annuncio ieri, in una conferenza stampa, sono stati il presidente Marcello Meroi, il vicepresidente Paolo Equitani e gli assessori al Patrimonio Andrea Danti e all’Edilizia scolastica Giuseppe Fraticelli.

Tra gli immobili che saranno messi in vendita Palazzo Ruspoli, in via della Pace, sede fino a qualche tempo fa del comando provinciale dei carabinieri e rimasto in uso all’Arma anche dopo il loro trasferimento e l’ex colonia di Bolsena, perché tra finanziamenti di Regione e Provincia non si arriverebbe comunque alla somma necessaria per la ristrutturazione. Con il ricavato verranno realizzate nuove opere, in particolare una parte sarà utilizzata per ampliare il liceo scientifico Ruffini.  A spiegare la decisione di mettere in vendita questi immobili ci ha pensato il presidente Meroi.

“La decisione si fonda su una diffusa volontà di non danneggiare ulteriormente il territorio a seguito del decreto ‘Salva Italia’ del governo Monti, che limita rappresentatività e funzionalità alle province’’. Meroi ha poi aggiunto che il provvedimento si è reso necessario per superare una duplice difficoltà: “Far fronte a una difficilissima situazione economica ed evitare l’eventualità che, una volta terminata l’esperienza della Provincia, una qualunque società pubblica possa avocare a sé i beni di proprietà dell’Amministrazione. Sarebbe una vera sciagura, perché si tratta di un patrimonio dei cittadini della Tuscia il cui valore deve assolutamente restare sul territorio, e che noi non abbiamo alcuna intenzione di lasciarci scippare”. Il provvedimento, approvato all’unanimità dalla commissione competente, sarà ora sottoposto al vaglio del Consiglio.

Mariella Laurenza  

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.