Frosinone: 20 enne tenta suicidio dopo colloquio andato male

Home»Lazio»Frosinone»Frosinone: 20 enne tenta suicidio dopo colloquio andato male

ROMA, 17 Aprile – E’ accaduto nel Frusinate, precisamente a Boville Ernica, nella tarda ora di ieri sera. Ha solo 20 anni il ragazzo che, colto dalla disperazione e dalla delusione dell’ultimo ennesimo colloquio andato male, si è ferito con un coltello da cucina, davanti agli occhi di entrambi i suoi genitori. Si è colpito all’addome, poco prima che il padre tentasse di impedirglielo, ferendosi anche lui. Sono subito accorsi i Carabinieri del Comando di Alatri e il personale del 118, che lo ha poi trasferito a Roma.

Ora si trova ricoverato in prognosi riservata al Policlinico di Roma Umberto I, ma sembra che le sue condizioni non siano tanto gravi da comprometterne la giovane vita, dal momento che non ha danneggiato organi vitali. Il ragazzo non sembra aver dato mai in passato segni di depressione o di autolesionismo. E’ stato questo quindi un gesto folle inaspettato, certamente dettato dal continuo rifiuto dei datori di lavoro a cui si è rivolto e dalle incerte condizioni economiche in cui versa la sua famiglia.

Il padre è un operaio e la madre lavora saltuariamente come collaboratrice domestica, per questo il giovane, subito dopo aver conseguito il diploma ad un istituito tecnico, si era messo alla ricerca di un qualsiasi impiego. Evidentemente come molti ragazzi si è visto chiudere spesso la porta in faccia ed ha sentito molti no, di fronte alla sua domanda di lavoro. La disoccupazione e la crisi economica continuano quindi a colpire tutti indistintamente, non più solo imprenditori sull’orlo del fallimento, ma anche chi un lavoro non ce l’ha mai avuto.

Norma Pasi

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.