Simulano rapina con sequestro di persona, arrestati

Home»Italia»Simulano rapina con sequestro di persona, arrestati

ROMA, 21 Marzo – Il 3 dicembre dello scorso anno, intorno alle ore 19, la Squadra Mobile di Latina era intervenuta presso lo stabilimento Rubber Cables della città laziale dopo aver ricevuto la segnalazione di un tentativo di rapina con sequestro di persona. In realtà, quanto accaduto non era stato altro che una simulazione, frutto della complicità tra due cittadini romeni e la guardia giurata preposta alla sorveglianza dello stabilimento, che congiuntamente erano stati in grado di eseguire una perfetta messa in scena, avente l’obiettivo di rubare una considerevole quantità dei cavi di rame.

Il lieto fine, sul piano della giustizia, è giunto oggi con l’emissione, da parte del Gip del Tribunale di Latina, delle due ordinanze di custodia cautelare per gli autori della falsa rapina: i romeni sono stati condotti nel carcere di Latina dalla Squadra Mobile della città, mentre alla guardia giurata sono stati assegnati gli arresti domiciliari. La messa in scena aveva previsto anche un falso sequestro di persona, la cui vittima era stata proprio la guardia giurata della Rubber Cables, che i due uomini avevano legato e rinchiuso nel gabbiotto. Tuttavia, il custode dello stabilimento aveva sorpreso i ladri, che quindi si erano prontamente dileguati abbandonando in loco il loro furgone.

Proprio il furgone ha fornito la chiave di volta alle indagini, permettendo agli inquirenti di risalire all’identità delle persone che si servivano abitualmente del mezzo. Le ricerche hanno in seguito portato dunque ad appurare che gli uomini del furgone e la guardia giurata erano legati da rapporti precedenti l’accaduto. Grazie all’utilizzo di strumenti tecnologici, gli inquirenti sono pervenuti al bandolo della matassa, ovvero che la rapina con sequestro di persona era stata simulata dai tre uomini ma solo l’intervento del custode aveva fatto fallire il piano.

Vincenza Accardi

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.