Mazzette a Sabaudia: arrestato Nicola Bianchi, capogruppo dell’UDC

Home»Lazio»Latina»Mazzette a Sabaudia: arrestato Nicola Bianchi, capogruppo dell’UDC

SABAUDIA, 17 Febbraio – Sorpresi mentre si intascavano tangenti i politici locali, più precisamente quelli del comune di Sabaudia. Durante una complessa attività investigativa svolta dalla squadra mobile, è stato arrestato per il reato di concussione il Consigliere Comunale, capogruppo dell’Udc presso il comune di Sabaudia, Nicola Bianchi.

A quanto pare a Sabaudia abusivismo e favoritismi sono all’ordine del giorno, soprattutto per quanto riguarda il mercato edilizio, visto che la mazzetta intascata Da Bianchi (piccolo anticipo di 5mila euro), era una parte della somma pattuita per il cambio di destinazione d’uso di uno stabile. La denuncia riguardo il caso, è stata lanciata dall’imprenditore stesso, che agli investigatori di Latina aveva raccontato delle pressioni da parte del Consigliere, per cercare di convincere il proprietario dello stabile ad applicare una modifica urbanistica sull’immobile, attutendo il tutto con la modica cifra di 15mila euro.

All’appuntamento fissato tra il Consigliere Bianchi e l’imprenditore, di soppiatto si sono presentati anche gli investigatori della Squadra Mobile di Sabaudia, che di nascosto, hanno assistito allo scambio e poco dopo hanno fermato il Consigliere possedente una cospicua mazzetta da 5mila euro, arrestandolo per concussione. Durante la perquisizione domiciliare, è stato sequestrato un enorme quantitativo di materiale che sarà oggetto di maggiori analisi per poter acquisire più elementi a carico del Consigliere e ipotetici terzi partecipanti alla “missione”.

Valeria Racano

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.