Viterbo: ragazzina di 10 anni si mostra nuda su Facebook

Home»Lazio»Viterbo: ragazzina di 10 anni si mostra nuda su Facebook

ROMA, 11 Gennaio – Non sembra volersi arrestare il fenomeno che coinvolge sempre più giovani a pubblicare foto osé sul web e su Facebook. Dopo Martina Portolano un’altra sembra stia seguendo le orme della ragazzina di Cesena, e questa volta il caso è ben più grave. Si perché la ragazzina in questione non è altri che una bambina di 10 anni che ha volutamente pubblicato un suo scatto, che la ritraeva nuda in bagno.

“Se la levo finisce sta barzelletta?” Questo il commento della bimba alle richieste di alcuni utenti di togliere la foto compromettente dal suo profilo Facebook. Immediatamente, dopo essere stata divulgata la notizia, la polizia postale si è mobilitata per oscurare la foto, che ricordiamo, ritrae pur sempre una minorenne. La polizia inoltre sta anche verificando l’ipotesi che la foto possa essere stata trafugata da un estraneo, e in seguito pubblicata. Ma tale pista viene seguita solamente per puro scrupolo, poiché la risposta della piccola ha fatto ampiamente intendere di essere stata l’artefice del gesto.

Un fenomeno diventato ormai di massa per i giovani di oggi che si ritrovano, sovente, a pubblicare spontaneamente scatti intimi nella giungla di internet. Frutto senza dubbio di una società in rovina che vorrebbe inculcare nelle menti innocenti, il culto del proprio corpo grazie al quale nella vita si può riuscire, mostrandolo per riceverne qualcosa. Cosa spinge questi ragazzi a fare quello che fanno? In primis la televisione ha le sue colpe e non sono da meno i vari vip e divi che con i loro comportamenti trasgressivi e il più delle volte oltre i limiti del pudore, influenzano gli adolescenti. Come dimenticare le cosiddette “Bad girl” come Paris Hilton, Lindsay Lohan o Britney Spears che hanno spesso dato sfoggio negli ultimi tempi di azioni discutibili come abuso di alcool, sostanze stupefacenti, per arrivare a presentarsi in pubblico senza biancheria intima addosso.

Verrebbe da chiedersi dunque in che modo in genitori seguano ed educhino i propri figli, ma sembra che questi ormai abbiano abdicato da tempo al loro ruolo di educatori, lasciando che il sangue del proprio sangue venga tirato su dalla televisione e da internet, che nonostante si siano rivelati mezzi di comunicazione importantissimi ed utili, spesso consigliano la strada peggiore per crescere e relazionarsi col mondo.

Sabrina Spagnoli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.