Omicidio ad Artena: malmenati con un’ascia e poi bruciati, arrestato un romeno

Home»Lazio»Omicidio ad Artena: malmenati con un’ascia e poi bruciati, arrestato un romeno

ROMA, 18 Novembre – Dopo cinque mesi di indagini del Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Frascati coordinate dalla Procura di Repubblica di Velletri, è stato risolto il giallo di Artena con l’arresto di un cittadino rumeno di trent’anni.

Il 29 luglio scorso i familiari di  Bruno Lanna, 53 anni, titolare di una falegnameria e del suo amico di vecchia data Mario Mattozzi, 66 anni, avevano dato l’allarme non vedendoli più rientrare a casa. Il giorno seguente erano stati ritrovati carbonizzati in un uliveto nei pressi della falegnameria di Lanna. Gli uomini riportavano anche evidenti segni di colpi d’ascia

L’assassino, ex dipendente dell’artigiano, dopo l’omicidio si era rifugiato in Romania. Le indagini svolte nell’arco degli ultimi cinque mesi hanno ricostruito le accuse di colpevolezza del trentenne per cui è stata predisposta l’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Grazie all’aiuto dell’Interpol il rumeno è atterrato ieri sera a Fiumicino ed è stato messo a disposizione della Autorità Giudiziarie Italiane.

Elisa Renna

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.