Segregavano in casa la mamma e la sorella per incassare l’invalidità, arrestati due fratelli

Home»Lazio»Segregavano in casa la mamma e la sorella per incassare l’invalidità, arrestati due fratelli

ROMA, 26 Ottobre – Sono stati arrestati due fratelli di Vejano, nella provincia di Viterbo, con l’accusa di abbandono d’incapace.

Da diversi mesi, i due tenevano madre e sorella segregate e abbandonate in casa, incassando con regolarità l’assegno di accompagnamento che le donne percepivano per invalidità. I due uomini di 59 e 61 anni, si recavano a fare loro visita solamente una volta al mese, non mostrando alcun interesse per le condizioni di salute precaria in cui vivevano le donne.

Gli accertamenti da parte dei militari, erano stati effettuati pochi giorni fa, dopo la segnalazione di un’assistente sociale cui erano arrivate diverse voci sul pessimo stato in cui vivevano le malcapitate. I carabinieri, hanno trovato le donne abbandonate in uno stato pietoso. Sono state subito affidate ai servizi sociali del comune di Vejano mentre i due fratelli sono stati arrestati. Al momento si trovano agli arresti domiciliari.

Sabrina Spagnoli

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.