Per Mario Vattani il richiamo è definitivo, non sarà più console italiano in Giappone

Home»Esteri»Per Mario Vattani il richiamo è definitivo, non sarà più console italiano in Giappone

ROMA, 23 Febbario – La Farnesina ha richiamato definitivamente in Italia Mario Vattani che non sarà quindi più console generale ad Osaka. La decisione è stata formalizzata ieri. Mario Vattani tornerà ad Osaka solo per sbrigare le ultime formalità per il suo rientro in Italia. La decisione è stata presa dopo le polemiche suscitate da un video girato in rete in cui il console Vattani inneggiava alla “bandiera nera” in un concerto organizzato dall’organizzazione di estrema destra CasaPound, risalente al maggio dello scorso anno. Mario Vattani, leader della band musicale “Sottofasciasemplice”, è stato ripreso mentre intonava motivi inneggianti a temi neofascisti.

Mario Vattani, figlio dell’ex segretario generale della Farnesina Umberto Vattani, era stato nominato console ad Osaka nel luglio del 2011 e ora deve lasciare la carica. Nei suoi confronti, oltre alla decisione di richiamo, è stato avviato un procedimento disciplinare e dovrà pertanto essere a disposizione della commissione disciplinare. Vattani, oltre a rivendicare un “eccellente stato di servizio” ha dichiarato di essere stato messo sotto accuse per vicende da lui ritenute “estranee alla sua attività professionale”. Sulla vicenda non ci sono stati commenti salvo una fugace affermazione del ministro Giulio Terzi di San’Agata che ha detto “L’apologia del fascismo non è compatibile con il ruolo di servizio allo Stato” neppure con “la tradizione della diplomazia italiana”.

Mariella Laurenza  

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.