Milano: a 4 anni esce di casa e prende l'autobus, ritrovato dai vigili

Home»Italia»Cronaca»Milano: a 4 anni esce di casa e prende l’autobus, ritrovato dai vigili

ROMA, 9 LUGLIO – Sono state due vigilesse, grazie alla segnalazione dell’autista, a riportarlo a casa. La mattina di giovedì scorso la madre del bimbo, di origini romene, era andata con il figlio più piccolo, di un anno, a fare la spesa, il padre era come sempre al lavoro. Il bimbo di 4 anni e mezzo era stato lasciato in custodia allo zio, un ragazzo di 16 anni che si era subito addormentato. Così il piccolo, indisturbato, è uscito. E’ arrivato in strada, in via Padova, zona multietnica per eccellenza, e ha deciso di salire su un autobus della linea 56. L’autista, però, ha notato che era da solo e ha lanciato l’allarme. Sono state le due vigilesse a intervenire. Hanno iniziato a giocare con il bimbo, ad accattivarsi le sue simpatie cercando di capire da dove veniva e perché era da solo. Lì per lì il piccolo non ha saputo fornire l’indirizzo dell’abitazione.

Quindi le due agenti hanno ripercorso a ritroso il tragitto dell’autobus, prima in macchina e poi a piedi con il bambino in braccio, fino al Parco Trotter, facendo ricerche, senza esito, anche nelle scuole estive del quartiere. Tornando a ridosso di via Padova il bambino ha riconosciuto un ambiente familiare e a un certo punto ha indicato un portone che, alla prova delle chiavi, si è rivelato quello giusto. Lo zio stava ancora dormendo e non si era accorto dell’ allontanamento del nipote. Si è svegliato soltanto quando lo ha visto rientrare nell’abitazione, sano e salvo ma accompagnato dalle due vigilesse. L’accaduto è stato ovviamente segnalato al Tribunale dei Minori e ai Servizi Sociali che sensibilizzeranno la famiglia a prestare maggiore attenzione a quel piccolo così autonomo e votato all’avventura.

Valentina Ferrari

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.