Gorizia, uccide la convivente perché voleva lasciarlo alla vigilia delle nozze

Home»Italia»Cronaca»Gorizia, uccide la convivente perché voleva lasciarlo alla vigilia delle nozze

GORIZIA, 7 Giugno – Dovevano sposarsi lunedì, ma lei aveva cambiato idea e lui l’ha uccisa. Il dramma si è consumato a Staranzano, in provincia di Gorizia, nel tardo pomeriggio di ieri. Al culmine di una lite, Claudio Varotto, di 57 anni ha colpito mortalmente la compagna, Rosina Lavrencic di 60 anni.

I due vivevano insieme da dieci anni in una villetta di via Marconi. L’uomo ha colpito con un coltello da cucina piu’ volte la compagna, ferendola mortalmente. E’ stato lo stesso Varotto a chiamare i carabinieri del Comando di Monfalcone per denunciare l’omicidio della convivente: i militari dell’Arma, arrivati a casa dell’uomo lo hanno arrestato e trasferito al carcere di Gorizia. I due fra pochi giorni avrebbero dovuto sposarsi dopo anni di convivenza. ”Voleva lasciarmi” ha raccontato ai carabinieri l’uomo, ex lavoratore portuale. Sembra che all’origine del grave fatto di sangue ci sia il rifiuto della donna a convolare a nozze. La donna lascia due figli avuti da un precedente matrimonio. Oggi il medico legale effettuerà l’autopsia sul corpo della donna.

Valentina Ferrari

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.