Terremoto Emilia: muore una donna, è la venticinquesima vittima

Home»Italia»Cronaca»Terremoto Emilia: muore una donna, è la venticinquesima vittima

ROMA, 6 Giugno – Sono venticinque le vittime del terremoto in Emilia. La stima complessiva è stato aggiornata in seguito al decesso di Sandra Gherardi, quaranteseienne residente a Cento, in provincia di Ferrara. Nella mattina di martedì 29 maggio, la donna stava camminando per strada a Cento, quando a causa della potente scossa sismica parti di un cornicione sono precipitati dall’alto di un’abitazione e hanno colpito la sua testa procurando lesioni gravissime. Dopodiché era stata ricoverata all’ospedale Maggiore di Bologna; non appena ricoverata d’urgenza in terapia intensiva, la donna ha perso per sempre conoscenza.

Dopo sei giorni di coma, nella sera di lunedì la donna ha smesso di vivere. Nello stesso reparto della donna si trova tuttora in gravi condizioni un altro paziente giunto al trauma center dell’ospedale Maggiore di Bologna, proveniente anch’egli da Cento, per le gravi lesioni riportate a causa dai crolli del terremoto.

Seicentotrentotto sono le scosse totali, delle quali 13 di magnitudo pari o superiore a 4, l’ultima delle quali si è verificata domenica 3 giugno alle 21.21. Si attesta complessivamente a  venticinque la stima delle persone che hanno perso la vita mentre oltre 350 risultano essere i feriti. Quasi un milione sono gli abitanti coinvolti nei comuni prossimi all’epicentro, oltre 77.000 le imprese industriali e artigianali e 14.000 imprese agricole. A fornire dichiarazione di questi dati è stato l’assessore regionale alla protezione civile Paola Gazzolo in seno al consiglio regionale. L’assessore Gazzolo ha sottolineato il peso che le ultime scosse hanno avuto sul piano psicologico e ha affermato: “Ora il nostro primo obiettivo è censire con chiarezza l’entità dei danni su tutto il patrimonio edilizio, pubblico e privato, sugli stabilimenti produttivi, sulle scuole, sul patrimonio culturale e artistico”.

Vincenza Accardi

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.