Due ragazzi cadono nel Po: lei annega, lui salvato dai soccorsi

Home»Italia»Cronaca»Due ragazzi cadono nel Po: lei annega, lui salvato dai soccorsi

TORINO, 5 GiugnoUna distrazione questione di secondi, poi la corrente l’ha trascinata via. Questa la ricostruzione della polizia sulla tragedia avvenuta questa notte sul ponte dei Murazzi, nel centro di Torino: Sioban L., 19enne italiana di origine marocchina, stava mangiando con il fidanzato seduti sulla spallette del ponte, lato piazza Vittorio, quando la borsetta posata accanto a lei è volata nel fiume. Per recuperarla anche la ragazza è scivolata nel Po e non è escluso che nella caduta abbia battuto la testa. L’autopsia che sarà effettuata oggi sul corpo chiarirà la dinamica.

Salvo invece il ragazzo Yassim P., marocchino di 24 anni ma residente a San Damiano, che si è gettato in acqua per salvare la ragazza. Una donna lo ha visto dal ponte e ha dato l’allarme. Sul posto sono arrivate le ambulanze del 118, le volanti della polizia e la squadra sommozzatori dei Vigili del Fuoco, più altri mezzi ed è iniziata una drammatica corsa contro il tempo. Le ricerche si sono concentrate nel tratto di fiume che va dal Ponte a via Napione, poi il drammatico ritrovamento. Il cuore della giovane aveva già cessato di battere da qualche minuto. Asfissia da annegamento, il primo referto del medico legale.

“La serata era bella e abbiamo deciso di mangiare all’aperto – ha raccontato Yassim -. Sioban aveva messo la borsa vicino, poi l’ha involontariamente spinta del vuoto. Ha cercato di riprenderla, l’ho vista cadere e ho sentito il tonfo nell’acqua. Ho aspettato qualche istante, speravo di vederla riaffiorare invece è sparita, in pochi secondi. Mi sono lanciato, con la forza della disperazione, ma non l’ho più trovata. È stato un terribile incidente, ho sperato sino all’ultimo che si fosse salvata con le sue forze, che avesse raggiunto l’altra parte del ponte”.

Yassim è stato informato della morte dell’amica solo a tarda notte, per cercare di evitargli un trauma. La polizia ha aperto un’inchiesta ma la versione resa dal giovane appare, con il trascorrere delle ore, sempre più credibile. Ieri avevano deciso di passare una serata di festa a Torino, poiché entrambi nei weekend lavorano, lei come barista e lui come cameriere.

Valentina Ferrari

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.