Roberta Ragusa: suo forse il pigiama trovato a Montaione

Home»Italia»Cronaca»Roberta Ragusa: suo forse il pigiama trovato a Montaione

ROMA, 23 Maggio – Nei boschi di Montaione (Firenze) una cercatrice di funghi ha trovato i pantaloni di un pigiama rosa e ha prontamente avvertito del ritrovamento la redazione del Tirreno, pensando che si trattasse con ogni probabilità di un indumento appartenuto a Roberta Ragusa, scomparsa lo scorso 13 gennaio, la cui casa, a Gello di San Giuliano Terme (Pisa), dista da lì circa 45 chilometri.

Il reperimento acquista particolare rilevanza per il fatto che dalla casa della scomparsa mancherebbe proprio un pigiama. Suo marito, Antonio Logli, ha precedentemente dichiarato che, stando alla testimonianza della figlia, Roberta indossava un pigiama o una tuta di colore rosa prima di scomparire. Un dettaglio che non deve essere sfuggito alla cercatrice di funghi, la quale ha inoltre trovato, nello stesso bosco di Montaione, un reggiseno, una maglia, degli slip, delle scarpe e una cravatta.

Proprio su quel pigiama rosa che manca da casa si erano in un primo momento concentrate le ricerche degli inquirenti, quando la principale pista da dover seguire sembrava essere quella dell’allontanamento volontario dall’abitazione, avvenuto nel cuore della notte. Può darsi che quegli indumenti non abbiano nulla a che vedere con la scomparsa della donna: per dirlo con certezza occorrerà attendere gli accertamenti da parte degli inquirenti. È possibile dunque una svolta nelle indagini riguardanti Roberta, il mistero della cui scomparsa finora non ha fatto che infittirsi sempre più, con vari presunti avvistamenti, per esempio in Liguria e in America.

Vincenza Accardi

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.