Truffa sui farmaci per l'infertilità, quattro ginecologi in manette

Home»Italia»Cronaca»Truffa sui farmaci per l’infertilità, quattro ginecologi in manette

BARI, 18 Maggio – I carabinieri del Nas di Bari hanno arrestato quattro ginecologi specializzati nella cura dell’ infertilità. Secondo l’accusa, negli ambulatori medici San Luca di Bari, Pro Andros di Barletta e Amalthea di Lecce, compilavano certificati e piani terapeutici con false diagnosi di patologie, per le quali le aspiranti mamme potevano usufruire dei farmaci occorrenti a carico del servizio sanitario. Tutti e quattro i medici sono agli arresti domiciliari.

I professionisti, due donne e due uomini, sono in servizio presso i centri per la cura dell’infertilità San Luca di Bari Pro Andros di Barletta e Amalthea di Lecce; uno di loro è anche in servizio presso il Policlinico di Bari. I fatti contestati si riferiscono agli anni compresi tra il 2008 e il 2011.

L’accusa è di truffa aggravata ai danni dello Stato, falso in atto pubblico e materiale. Per gli investigatori, avrebbero prodotto al servizio sanitario nazionale un danno accertato che supera i 200 mila euro.  Nel corso delle indagini sono stati effettuati capillari controlli sulle aspiranti mamme, che negli anni sono state curate nelle tre cliniche, e sulle patologie ad esse diagnosticate, che hanno fatto emergere l’esistenza di un sistema truffaldino a detta degli investigatori ben collaudato. L’inchiesta è stata coordinata dal sostituto procuratore Michele Dentamaro, mentre l’applicazione delle misure cautelari è stata disposta dal gip Michele Parisi.

Valentina Ferrari

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.