L’attore Max Parodi nei guai, è accusato di aver fornito droga in festini hard

Home»Italia»Cronaca»L’attore Max Parodi nei guai, è accusato di aver fornito droga in festini hard

PADOVA, 17 MaggioMax Parodi, attore per lo più conosciuto nei film di Tinto Brass Monella e Senso ’45 e per aver partecipato a film di Neri Parenti e Jerry Calà, è tornato agli onori della cronaca con l’accusa di essere stato il fornitore di droga durante festini a luci rosse organizzati dall’avvocato Davide Borgo per alcuni volti noti dello spettacolo, durante i quali sarebbero avvenuti anche rapporti omosessuali con ragazzi presumibilmente maggiorenni.

L’inchiesta sugli incontri hard ha permesso di portare la polizia sulle tracce di Borgo e due tunisini Hassene Lazhar e Zouhair Mahmoudi, ritenuti fornitori di droga dell’avvocato. Roma, Milano e Padova queste le sedi per i festini dove partecipavano aspiranti modelle e personaggi dello spettacolo.

A Padova gli incontri avvenivano direttamente all’interno dell’abitazione del legale, mentre a Roma e Milano in occasione di sfilate di moda. Almeno due volte, secondo gli inquirenti, Borgo avrebbe ricevuto la droga direttamente da Parodi la cui casa è stata già perquisita dal gip Mariella Fino su richiesta del pm Benedetto Roberti. L’avvocato, invece, si trova agli arresti domiciliari grazie all’attenuazione del pericolo di fuga, reiterazione del reato e inquinamento di prove mentre i due tunisini erano rinchiusi in carcere.

Sabrina Spagnoli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.