Continuano i suicidi: artigiano si toglie la vita nel Veneto

Home»Italia»Cronaca»Continuano i suicidi: artigiano si toglie la vita nel Veneto

VENEZIA, 8 Maggio – Un ex muratore, poi piastrellista si toglie la vita nel veneziano. Un gesto estremo dovuto alla situazione attuale lavorativa. Un lavoro che non gli permetteva più di pagarsi le spese, soprattutto il mutuo fatto per comprarsi casa. La vittima, un artigiano 40 enne residente a Martellago, aveva visto diminuire il lavoro notevolmente per effetto della crisi, che in questo momento sta rendendo difficile il procedere della maggior parte delle piccole e medie imprese, come quella della vittima in questione.

L’uomo ha segnalato il gesto inviando un sms alla sua ex fidanzata, con cui aveva avuto un rapporto tormentato a detta dei carabinieri che hanno indagato sul caso, dovuto anche all’incertezza che il lavoro stava portando in casa negli ultimi tempi. Venerdì sera il divertimento e il relax del fine settimana passano in secondo piano per il 40enne, che una volta chiusa l’azienda decide di avvisare l’ex fidanzata del gesto estremo che avrebbe commesso. La donna però non ha mai ricevuto il messaggio, causa telefono spento, venendo a sapere dell’accaduto il giorno seguente fiondandosi a casa dell’uomo, ritrovato purtroppo appeso ad un cavo elettrico ormai da ore. Il 118 e i carabinieri una volta giunti sul posto, non ha potuto fare altro che registrarne la morte, senza alcun dubbio per il pm che si trattasse di suicidio.

Vicino il corpo della vittima, è stato ritrovato un biglietto esplicativo del gesto. La crisi, il lavoro che viene a mancare e l’amore che non c’è. Queste sono state le ultime parole lasciate dall’uomo di Martellago. L’ultimo pensiero è rivolto proprio alla sua ex lasciandole la casa in eredità. Con la donna aveva coltivato un rapporto tortuoso conclusosi con la fine della loro storia. Con la morte dell’artigiano veneto, gli imprenditori suicidi ammontano a 33. Quanti ancora ne ucciderà la crisi? Il killer dei nostri tempi.

Valeria Racano

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.