Falsa cieca percepiva pensione di invalidità, ora è agli arresti domiciliari insieme ad un complice

Home»Italia»Cronaca»Falsa cieca percepiva pensione di invalidità, ora è agli arresti domiciliari insieme ad un complice

EMPOLI, 4 Maggio – Scattati gli arresti domiciliari per un uomo ed una donna indagati per truffa aggravata in concorso e falso materiale. La donna da alcuni anni percepiva una pensione di invalidità al 100% e assegni di sussidio, in quanto aveva alterato i documenti della ASL, facendo credere di essere affetta da cecità assoluta. Invece, l’imputata lavorava come bidella presso un istituto scolastico di Empoli, e, alterando i documenti aveva indotto 3 dirigenti scolastici a concederle 110 giorni di ferie retribuite.

Le indagini sono state condotte dai finanzieri della Compagnia della Guardia di finanza di Empoli, i quali, su richiesta del pm Leopoldo Di Gregorio, hanno emesso due custodie cautelari per la donna ed il suo complice.  Le indagini svolte dalla GdF hanno accertato che la donna è perfettamente in grado di svolgere le normali mansioni lavorative e di vita quotidiana.

Stefano Roselli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.