Isole Tremiti: all’asta i lotti edificabili nelle isole, ma con esito negativo

Home»Italia»Cronaca»Isole Tremiti: all’asta i lotti edificabili nelle isole, ma con esito negativo

ROMA, 26 Aprile – Asta andata a vuoto per la vendita dei lotti edificabili delle due Isole Tremiti: 32 mila mq sull’isola di San Domino, e 37 mila mq sull’isola di San Nicola. Secondo le gare d’appalto, le due isole rientrano in un piano regolatore per l’edilizia economica e popolare. Per quanto riguarda San Domino, dove risiedono circa 500 abitanti, la superficie edificabile è di 31,585 mq con una vendita stimata a 370.536 euro a lotto suddiviso. Mentre, su San Nicola, si parla di un unico lotto di 37.046 mq in vendita per 363.825 euro.

Il comune sperava di ricavare una cifra attorno ai quattro milioni di euro dalla vendita complessiva dei lotti delle due isole. Ma ora, dopo la mancanza di offerte dalla prima trance, è pronta a lanciare nuove offerte. Ma a maggio è periodo di elezioni nel comune. Alle Tremiti i candidati sindaco sono ben 4, e al momento, il tema principale della campagna elettorale, non è stato la questione dell’asta, considerando, che quello del turismo, resta il tema di punta che caratterizza le due isole; le elezioni, peraltro, coincidono nello stesso anno della scomparsa del tremitense d’adozione Lucio Dalla.

D’altro canto, sono vari i motivi che hanno determinato l’esito negativo dell’asta: dalla tutela e la salvaguardia delle isole, perennemente minacciate dalle trivellazioni petrolifere, dal fattore economico, impegnato nel ripianamento del deficit pubblico, a quello politico interno. Sull’asta quindi avrebbero pesato le numerose polemiche tra l’assessore regionale all’assetto del territorio Angela Barbanente ed il commissario Carmela Palumbo, tanto da far ritenere per qualche settimana che la procedura era stata sospesa e costringere il Comune a ribadire invece che era tutto ancora in corso.

Il capogruppo del PD alla Regione Puglia, Antonio Decaro, dichiara, che non bisogna abbassare la guardia per mantenere attivo lo straordinario paesaggio delle Tremiti, e tenere le isole lontane dalle speculazioni edilizie. Anche il Presidente nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli, interviene chiedendo al Ministro dell’Ambiente di intervenire immediatamente contro le edificazioni sulle isole mediante una modifica del Piano d’assetto del Parco delle Isole Tremiti, mentre al presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, si chiede una modifica, attraverso una delibera di giunta, dei piani paesistici della Regione Puglia.

Stefano Roselli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.