Tragedia nel barese: salumiere freddato per 300€, caccia ai rapinatori

Home»Italia»Cronaca»Tragedia nel barese: salumiere freddato per 300€, caccia ai rapinatori

BARI, 14 Aprile – Ieri sera, a Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, il titolare di una salumeria è stato ucciso con un colpo d’arma da fuoco durante una rapina in atto nel suo negozio. E’ successo poco dopo le 21, quando la salumeria stava chiudendo: un gruppo armato di almeno 4 persone, coperte da passamontagna, è entrato nel negozio da una porta di servizio e ha intimato all’uomo di consegnare l’incasso della giornata, di appena 300 euro. Al tentativo di reazione del commerciante, uno dei rapinatori gli ha sparato un colpo alla testa, uccidendolo all’istante. I criminali sono poi fuggiti portandosi via il registratore di cassa. La vittima, Giuseppe Di Terlizzi, era sposato con due figli, di 9 e 5 anni.

Questa mattina gli uomini della Sezione investigativa speciale del Reparto Operativo dei carabinieri si sono recati di nuovo nella salumeria, in via Piave, alla ricerca di tracce e impronte. Si stanno vagliando anche le immagini delle telecamere di sicurezza del locale e quelle delle vie adiacenti, oltre a raccogliere alcune testimonianze. Al momento della tragedia, infatti, erano presenti nel negozio due clienti, fuggiti subito dopo l’omicidio. All’interno della salumeria, inoltre, era già stata ritrovata un’arma di piccolo calibro, che sarà presto sottoposta all’esame balistico per accertare se sia stata quella utilizzata per uccidere Di Terlizzi.

Il corpo dell’uomo si trova all’istituto di Medicina legale del Policlinico di Bari, a disposizione della magistratura. L’autopsia, decisa dal pm Bruna Manganelli, sarà probabilmente eseguita lunedì. L’inchiesta dunque procede con l’ipotesi di omicidio volontario e rapina aggravata in concorso, al momento a carico di ignoti.

Martina Bezzini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.