Catturato Franco Presta, il killer più spietato della ‘Ndrangheta

Home»Italia»Cronaca»Catturato Franco Presta, il killer più spietato della ‘Ndrangheta

ROMA, 13 Aprile E’ finita ieri sera intorno alla mezzanotte la fuga del latitante Franco Presta 52 anni, elemento di spicco della ‘Ndrangheta e considerato tra i 100 killer più pericolosi d’Italia. L’uomo era ricercato da cinque anni con l’accusa di tre feroci omicidi e per usura. Arrestato durante un blitz notturno, dagli uomini della squadra mobile di Cosenza, che lo hanno scovato in un lussuoso appartamento nella zona universitaria di Arcavacata di Rende.

Presta sarebbe coinvolto in tre omicidi commessi tra il 1999 e il 2000 durante la guerra di mafia. Lo spietato killer avrebbe eliminato due boss della mala vita cosentina, Antonio Sena e Franco Bruni detto “bella bella”, uccisi rispettivamente il 12 maggio del 2000 ed il 29 luglio 1999. E’ ritenuto responsabile anche del feroce assassinio di Primiano Chiarello, il quale fu attirato in una trappola da alcuni conoscenti, che lo condussero in una stalla dove fu ucciso con numerosi colpi di mitraglietta Skorpion. Il corpo fu poi fatto a pezzi e sciolto nell’acido.

Il 17 gennaio dello scorso anno Domenico Presta il figlio del boss fu assassinato da un commerciante, dopo una lite violenta per un parcheggio. Il responsabile Aldo De Marco confessò il delitto e venne arrestato dai Carabinieri. Un mese esatto più tardi vennero trucidate in casa, durante un agguato, la cognata e la nipote di De Marco. L’unico a salvarsi durante quella strage fu il fratello dell’assassino che dormiva in camera da letto. Nell’aprile successivo però anche a lui toccò la stessa sorte.

Per il momento non è stato emesso alcun provvedimento cautelare nei confronti di Presta  per il triplice assassinio familiare, ma gli investigatori continuano ad indagare, in quanto ipotizzano che sia stato proprio l’uomo ad essere il mandante della strage, per rivendicare la morte del figlio. Il boss non ha opposto resistenza al momento dell’arresto, e all’uscita della questura ripreso dalle telecamere e sotto i flash dei fotografi ha commentato: “Mi sembra di essere a Sanremo”.

Martina Tirico

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.