Ikea: la produzione arriva in Italia

Home»Economia»Ikea: la produzione arriva in Italia

ROMA, 11 Aprile –  La notizia arriva come un fulmine al ciel sereno: Ikea conferma il trasferimento di alcune sue produzioni dall’Asia in Italia. Difatti sono 24 i fornitori nazionali e circa un miliardo di euro gli acquisti che fanno da tempo del Gruppo Ikea il primo cliente della filiera italiana dell’arredolegno: l’8% degli acquisti mondiali di Ikea proviene dall’Italia, al terzo posto dopo Cina e Polonia.

Dai dati risulta che dal  2011 l’Ikea compra  più di quanto vende in Italia :l’8% del volume degli acquisti nel mondo viene effettuato in Italia, ma il mercato italiano copre solo il 7% del volume delle vendite mondiali. Il 63% degli acquisti di Ikea in tutto il mondo proviene da fornitori europei. Recentemente fa sapere il colosso svedese alcune produzioni precedentemente allocate in Asia sono state spostate in Piemonte: “Ikea è alla ricerca continua di possibili sviluppi degli acquisti in Italia che punta ad incrementare. Recentemente abbiamo individuato nuovi partner italiani che hanno preso il posto di fornitori asiatici, grazie alla loro competenza, al loro impegno e alla capacità di produrre articoli caratterizzati da una qualità migliore e a prezzi più bassi dei loro concorrenti asiatici”.

Per il settore “cucine” la quota dell’8% sale ben al 34%: una cucina su tre venduta da Ikea in tutto il mondo è prodotta in Italia. L’80% degli acquisti in Italia sono mobili, e solo il 20% complementi d’arredo.  Le prime tre regioni italiane da cui Ikea si approvvigionano: Veneto con il  38% il Friuli con il 30% e la Lombardia con il 26%. L’occupazione prevede 2.500 posti di lavoro  a questi si sommano i 6.600 dipendenti della rete commerciale e logistica di Ikea in Italia per un totale di circa 11.000 posti di lavoro.

Stefano Parisi

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.