Gli italiani in tempo di crisi: il gratta e vinci la speranza

Home»Economia»Gli italiani in tempo di crisi: il gratta e vinci la speranza

ROMA, 6 Aprile – Colpo di scena le entrate fiscali nei primi due mesi dell’anno sono di fatto cresciute del  4%, infatti  tra gennaio e febbraio del 2012 lo Stato ha raccolto 61.022 milioni di euro, in crescita di 2.348 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Stracciati come il vento i gratta e vinci, con un incasso di +50%, non da meno è il canone Rai, la tassa più evasa dagli italiani, con +66%. Il dipartimento delle Finanze del Tesoro rivela l’esito “particolarmente positivo delle lotterie istantanee”, mentre sono in leggero calo  le entrate relative ai proventi del lotto, pari a 1.012 milioni di euro (-78 milioni di euro, pari a -7,2%) e le entrate degli apparecchi e congegni di gioco, 667 milioni di euro (-26 milioni di euro, pari a -3,8%).

Risulta addirittura quasi  raddoppiato, nel primo bimestre, il gettito del bollo auto, con le tasse automobilistiche che sotto state pari a 195 milioni di euro, in aumento del 93,1% rispetto a 2011 con 94 milioni di euro in più. Il commento del Dipartimento: “I primi mesi dell’anno non sono particolarmente significativi per l’andamento delle entrate tributarie, sia in termini di ammontare sia in termini tendenziali, considerata l’assenza di particolari scadenze o di versamenti di importo rilevante”.

Altri dati positivi: le imposte dirette fanno registrare un incremento complessivo del 1,4% (+471 milioni di euro). Il gettito Ire non presenta  particolari variazioni  (+202 milioni di euro pari a +0,6%), mentre il gettito Ires evidenzia un incremento del 2,4% (+22 milioni di euro) Le imposte indirette fanno invece rilevare un aumento complessivo del 7,7% (+1.877 milioni di euro). In particolare, l’incremento del gettito Iva, pari all’1,0% (+136 milioni di euro), risulta trainato essenzialmente dal prelievo sulle importazioni.

Stefano Parisi

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.