Rapina in villa, aggrediti a Pordenone due anziani coniugi

Home»Italia»Cronaca»Rapina in villa, aggrediti a Pordenone due anziani coniugi

ROMA, 2 Aprile – Questa  mattina attorno alle cinque rapina in villa a Torre di Pordenone. Una banda composta da tre persone, si è introdotta nella villa di due coniugi rispettivamente di 67 e 65 anni, aggredendoli e picchiandoli ripetutamente. Il “bottino” che i rapinatori sono riusciti a portare via, si aggira attorno ai 3mila euro.

Lui Elio Lisotti e sua moglie Annamaria Busetto (conosciuta da tutti come Olimpia) sono i proprietari di diversi bar della città. I malviventi, con il volto ben coperto, sono riusciti ad introdursi nell’abitazione di Via Fermi all’alba, e si sono diretti dapprima nella stanza dove dormiva la donna, strattonandola ed immobilizzandola con delle fascette di plastica da elettricista. Subito dopo i tre si sono diretti nella stanza del coniuge colpendolo alla testa più volte con un oggetto contundente, precisamente con la torcia utilizzata per fare luce nella stanza.

I rapinatori da quanto si è appreso, hanno minacciato il padrone di casa chiedendogli più volte dove fosse la cassaforte, e di aprirla. Di fronte all’esitazione dell’uomo, uno dei rapinatori lo ha picchiato ripetutamente, e usando la moglie come ostaggio. Lisotti a quel punto ha aperto la cassaforte nella quale c’era l’importo realizzato nella giornata precedente di lavoro, che ammonta a 3mila euro circa ed alcuni importanti gioielli.

La coppia è stata soccorsa dai vicini, allarmati dalle urla di aiuto che provenivano dalla villetta. I coniugi sono stati trasportati immediatamente all’ospedale in gravi condizioni, ma non sono in pericolo di vita. Gli agenti della Squadra Volante e Mobile di Pordenone sono accorsi sul luogo stanno ascoltando i vicini di casa della coppia e svolgendo tutte le indagini del caso.

Martina Tirico

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.