Cerca di assoldare un killer per uccidere la moglie

Home»Italia»Cronaca»Cerca di assoldare un killer per uccidere la moglie

REGGIO CALABRIA, 30 MarzoAveva cercato di ingaggiare un killer con lo scopo di far uccidere la moglie. Questo è accaduto a Reggio Calabria e l’uomo che aveva progettato il delitto è Michele Porto, di 39 anni. L’uomo perseguitava da tempo la moglie e la stessa si era accorta delle brutte intenzioni del marito tramite una conversazione dello stesso durante una perquisizione di un locale nella casa. I poliziotti della squadra mobile di Reggio Calabria hanno arrestato Michele Porto con l’accusa di essere responsabile di atti persecutori, minaccia, ingiuria, percosse e violazione degli obblighi di assistenza familiare. Più volte l’uomo si era avvicinato alla moglie nonostante il divieto di avvicinamento alla donna stessa e ai luoghi abitualmente frequentati dalla consorte.

Il ritrovo dell’ inequivoca conversazione ha fatto scattare l’allarme, portando il gip del Tribunale di Reggio Calabria ad emettere un’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti. Porto, quindi, è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, associato alla casa circondariale di Reggio Calabria. La donna sospettava già da tempo della pericolosità del marito, che dagli atteggiamenti violenti e irrispettosi nei suoi riguardi, aveva dedotto che non era in grado di trattare in modo razionale e che comunque aveva in mente delle cose non piacevoli e forse anche violente. La donna, quindi, si è premunita ed è riuscita a consegnare alla polizia la suddetta registrazione, incastrando, così, suo marito.

Sabrina Bachini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.