Progettava attentato alla sinagoga di Milano, arrestato marocchino a Brescia

Home»Italia»Cronaca»Progettava attentato alla sinagoga di Milano, arrestato marocchino a Brescia

BRESCIA, 15 Marzo – Un marocchino di 20 anni è stato arrestato questa mattina dalla polizia di Stato su esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. J.M. era già da tempo al centro di un’indagine delle forze dell’ordine. Questa mattina si è reso necessario l’arresto perché molti elementi lasciavano intendere che stava progettando un attentato contro la sinagoga ebraica di via della Guastalla a Milano.

L’operazione è stata condotta dal Servizio Centrale Antiterrorismo e dalle Digos delle Questure di Cagliari e Brescia. Le indagini hanno permesso di far luce sul ragazzo J.M. che è accusato di essere coinvolto in attività di addestramento all’uso di armi e di esplosivi per attività terroristiche. A queste conclusioni si è giunti attraverso un attento monitoraggio di numerosi siti internet in cui si discuteva e si diffondevano documenti su tematiche jihadiste. Il ragazzo, infatti, anche se vive in provincia di Brescia dall’età di 6 anni, è molto attento e legato agli aspetti operativi del jihad.

Dagli elementi emersi negli ultimi giorni sembrerebbe che il giovane stesse organizzando un attentato alla sinagoga di Milano. Sul suo computer è stato infatti ritrovato un documento relativo ad un dettagliato sopralluogo virtuale della sinagoga di via della Guastalla. L’attenzione era rivolta in particolare a tutti i sistemi di sicurezza messi a punto per salvaguardare il tempio ebraico. Le indagini stanno andando avanti e stanno acquisendo un respiro internazionale. La maggior parte degli internauti con cui J.M. era in contatto stanno all’estero. Infatti la Metropolitan Police di Londra ha arrestato una donna che era in contatto con il giovane marocchino.

Mariella Laurenza  

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.