Milano: aggredisce la moglie con il martello e poi tenta il suicidio

Home»Italia»Cronaca»Milano: aggredisce la moglie con il martello e poi tenta il suicidio

MILANO, 14 Marzo – Un nuovo caso di violenza tra le mura domestiche si è consumato questa mattina a Milano. La vittima è una donna di 77 anni, Ariella Franzoni, che è stata ricoverata presso il Policlinico della capitale lombarda in gravi condizioni, dopo essere stata aggredita a colpi di martello dal marito al culmine di una violenta lite. Ad allarmare le forze dell’ordine una vicina, spaventata dalle urla che provenivano dall’appartamento dei suoi anziani vicini.

I Carabinieri, grazie al figlio della coppia che abitava l’appartamento in via Bernardino Verro, hanno fatto irruzione nell’abitazione e si sono imbattuti in una scena agghiacciante: nella vasca da bagno dell’appartamento c’era il marito della donna, Luigi Piazza, 77enne ed ex bancario ora in pensione, che aveva cercato di tagliarsi le vene; a terra, invece, in una pozza di sangue, la donna, colpita violentemente al volto con un martello.

La lite tra i due, di cui ancora non si conoscono i motivi, sarebbe sfociata nell’aggressione che l’uomo ha inferto alla donna. Successivamente, il senso di colpa uniti al panico e al rimorso per il gesto compiuto, hanno spinto l’uomo a chiudersi in bagno e al togliersi la vita, tagliandosi le vene. Si sospetta che alla base del gesto ci sia una forte depressione sofferta dall’uomo. La donna è stata trasferita in codice rosso al Policlinico e tuttora è in pericolo di vita. L’uomo, invece, è stato trasportato all’ospedale San Paolo, ma ha riportato solo lievi ferite. Piazza è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio, dopo che i medici, pur rilevando lo stato depressivo dell’uomo, lo hanno dichiarato capace di intendere e di volere.

Augusto D’Amante

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.