Scandalo nella diocesi di Como: arrestato prete per abusi sessuali su minore

Home»Italia»Cronaca»Scandalo nella diocesi di Como: arrestato prete per abusi sessuali su minore

ROMA, 8 Marzo – L’economo della diocesi di Como è stato arrestato con l’accusa di violenze sessuali continuate ai danni di una minorenne. Per don Marco Mangiacasale, 48 anni, è stata disposte la detenzione in isolamento finché non sarà interrogato dal giudice preliminare. A far scattare le indagini che hanno portato al clamoroso arresto dell’ormai ex parroco della chiesa di San giuliano sarebbe stata la denuncia presentata dai genitori della vittima. Gli abusi sessuali si sarebbero prodotti per diversi anni. Le violenze avrebbero avuto inizio nell’inverno del 2008 proseguendo fino a pochi giorni fa. La diocesi ha sollevato il sacerdote da ogni incarico.

Don Marco è stato fermato, nel primo pomeriggio di ieri, dalla polizia giudiziaria della Procura di Como ad Abbadia Lariana, nel Lecchese. Dopo aver spiegato la situazione al sacerdote, i militari lo hanno accompagnato nella sua abitazione in centro Como per la perquisizione dell’appartamento. Nella casa, gli agenti hanno sequestrato alcuni oggetti e documenti informatici. Il prete è stato poi trasferito in carcere al Bassone.

La ragazzina ha trovato la forza di raccontare al nuovo parroco l’incubo che stava vivendo da anni. Il prete ha informato i genitori della giovane, che il 28 febbraio scorso hanno denunciato don Marco Mangiacasale. Nonostante lo choc, la reazione della diocesi di Como non si è fatta attendere. Il vescovo di Como, monsignor Diego Coletti, ha immediatamente sollevato da ogni incarico don Marco: “Apprendiamo con costernazione la vicenda. Verrà avviato il procedimento giudiziario ecclesiastico nei confronti del sacerdote. E’ desiderio del vescovo seguire con paterna sollecitudine tutti i fattori della complessa vicenda, nel rispetto dovuto al lavoro svolto dalla magistratura e con la doverosa attenzione a tutte le persone implicate, a cominciare da chi ha promosso la causa”.

Non è la prima volta che Don Marco è al centro della cronaca italiana infatti nel 1993 è stato una delle vittime del “castigapreti”, un anziano che si accaniva contro i sacerdoti, colpendoli a bastonate. Molto più recentemente, nell’attuale incarico di economo della diocesi di Como, il sacerdote ha fatto parlare di sé dopo aver ricevuto l’incarico di salvare dalla bancarotta la parrocchia di Sondalo con il conto in rosso di 1,5 milioni di euro.

Valentina Ferrari

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.