Torino: trovata morta 81enne nel suo appartamento, si ipotizza soffocamento

Home»Italia»Cronaca»Torino: trovata morta 81enne nel suo appartamento, si ipotizza soffocamento

TORINO, 6 Marzo – Una donna di 81 anni è stata trovata morta nella sua abitazione a Torino, in corso Lecce 9. Secondo le prime ricostruzioni effettuate dai carabinieri, si ipotizza che possa essere morta per soffocamento, probabilmente per mano di un ladro entrato in casa. A chiedere soccorso ai carabinieri è stato il figlio della donna, con una telefonata avvenuta intorno alle 17.

I sospetti sulla signora, erano cominciati già nel primo pomeriggio, quando i figli della vittima chiamandola al telefono, non ottennero nessun tipo di risposta, motivo per il quale decisero di raggiungere il palazzo abitato dalla signora.  La prima ipotesi fatta dal figlio è stata quella di un malore, avendola trovata in posizione prona, e solo una volta averla sollevata, si è reso conto della dinamica dell’accaduto: la signora aveva un fazzoletto ormai pieno di sangue in bocca, segno evidente di soffocamento. I carabinieri hanno trovato l’appartamento in perfetto ordine, tranne il cassetto della cucina, dove l’anziana signora era solita conservare i soldi, compresi quelli degli affitti che riscuoteva.

La signora Anna Capilli è stata descritta dal vicinato come una signora attiva e autosufficiente che godeva della stima di tutti i condomini che, mensilmente le consegnavano i soldi degli affitti che lei poi recapitava all’amministratore del condominio. Il pm Livia Locci, che conduce l’inchiesta, ha sentito i figli della signora ed altri parenti, in caserma, per cercare di ricostruire al meglio la sgradevole vicenda. I figli della vittima, hanno sentito la signora Capilli fino alla sera prima, dicendo di star bene senza presentare alcun problema di salute.

Valeria Racano

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.