Ciccio e Salvatore: la mamma all’attacco, per lei è omicidio

Home»Italia»Cronaca»Ciccio e Salvatore: la mamma all’attacco, per lei è omicidio

GRAVINA di PUGLIA, 27 Febbraio – Ieri, durante un’intervista nella trasmissione Mediaset Domenica 5, Rosa Carlucci, la mamma dei due fratellini di Gravina, Ciccio e Salvatore Pappalardi, di 11 e 13 anni, ha ipotizzato che la morte dei suoi figli potrebbe non essere una tragica fatalità, bensì si tratterebbe di omicidio.

Dopo aver ottenuto la riapertura del caso, dalla procura di Bari, la mamma torna in “campo” avanzando accuse secondo le quali, Ciccio e Tore, scomparsi il 5 Giugno 2006 e ritrovati morti in un pozzo-cisterna quattro anni dopo, il 25 Febbraio 2008, sarebbero stati gettati all’interno del pozzo, e non solo, avanza l’ipotesi che i due possano essere stati torturati a morte, considerando che dall’autopsia fatta sul corpo di Ciccio, un piede risultava completamente staccato dal resto del corpo.

Pesanti accuse che tornano a coinvolgere i cinque ragazzi indagati ora maggiorenni, all’epoca amici dei fratellini, che sono stati sottoposti a indagini preliminari dopo la riapertura del fascicolo. Inoltre Rosa Carlucci, per provare le sue ipotesi, si è detta disponibile alla riesumazione dei corpi, azione che per il momento esclude il Procuratore Capo di Bari, Antonio Laudati, che precisa che le indagini proseguono su elementi già acquisiti.

Stefano Roselli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.