Napoli: al via il registro delle unioni civili

Home»Italia»Cronaca»Napoli: al via il registro delle unioni civili

ROMA, 14 Febbraio – Un passo ammirevole per Napoli e l’Italia. Il Consiglio comunale del capoluogo campano ha oggi approvato la proposta dell’assessore alle Pari opportunità, Pina Tommasielli, per l’istituzione all’anagrafe del Comune di un Registro per le unioni civili. “Stiamo scrivendo una pagina storica”, ha commentato il sindaco Luigi de Magistris, aggiungendo: “E’ un messaggio molto importante dalla città che è culla della civiltà giuridica in attuazione dell’articolo 3 della Costituzione”.

Pareri contrastanti hanno invece espresso i partiti. Favorevole l’Idv, che tramite il capogruppo Franco Moxedano ha espresso “piena soddisfazione per l’approvazione della delibera relativa all’istituzione del Registro Amministrativo delle Unioni Civili”, aggiungendo che “il consiglio comunale ha scritto un’importante pagina, per la discussione svoltasi con molti spunti interessanti, nel rispetto delle coppie, superando ogni discriminazione e costruendo presupposti di pari opportunità e di libertà. In conclusione, sempre Moxedano precisa che: “Il gruppo Idv rispetta le opinioni divergenti, scaturite dal dibattito in aula su una materia così importante dove incide la coscienza di ogni singolo consigliere”.

Certo, una decisione tanto delicata non poteva non innescare qualche polemica, soprattutto in merito alle differenziazioni tra coppie di fatto. In tal senso, il capogruppo di Futuro e libertà per l’Italia Andrea Santoro è più che chiaro: “In particolare la delibera della giunta ha voluto mettere dentro alla stessa problematica casistiche molto diverse dalle coppie etero ed omosessuali legate da vincoli affettivi alle unioni civili di persone che si danno mutua assistenza morale o materiale. In questo modo si andranno a mettere sullo stesso piano la coppia gay con l’anziano accudito da una badante. Nel merito della questione, se è vero che la omosessualità è una inclinazione naturale, è vero anche che essa si manifesta in concreto nell’ambito della libertà individuale e questa libertà individuale non deve diventare egoismo”.

Luca Siliquini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.