Sarah Scazzi: al processo depone Concetta Serrano

Home»Italia»Cronaca»Sarah Scazzi: al processo depone Concetta Serrano

TARANTO, 8 Febbraio – Concetta Serrano è stata costretta a ripercorre, ancora una volta, al processo per l’omicidio della figlia, le ultime ore della vita di Sarah, i rapporti con la famiglia Misseri e, soprattutto, tutte le speranze e le angosce vissute prima del ritrovamento del corpo della ragazza.

Da questa deposizione è emerso uno strano triangolo fra la stessa Sarah, Sabrina Misseri, accusata dell’omicidio della cugina e un ragazzo di nome Ivano. E’ proprio sulla figura di Ivano, ha fatto intendere mamma Concetta, che erano nati contrasti fra le due cugine: “Ascoltai una telefonata – ha ricordato la donna – durante la quale Sarah diceva a Sabrina di lasciar perdere Ivano poiché la respingeva. Disse: non ti vuole? Io gli avrei tirato un calcio”. Ed ha anche ricordato che negli ultimi tempi Sarah si lamentava di come Sabrina la trattasse e che lei disse alla figlia di lasciar perdere.

L’interrogatorio e’ proseguito per tre ore e mezza, durante le quali l’attenzione dei giudici e delle domande si e’ concentrata soprattutto su un’eredita’ ottenuta da Cosima. Quello dell’eredità’ e’ sempre stato considerato un possibile movente dagli inquirenti o comunque una motivazione sottintesa alle altre. In pratica a Cosima, la madre di Sabrina anche lei accusata del delitto, non sarebbe assolutamente andato giù che la sorella Concetta, oltre ad ereditare una somma consistente dai genitori adottivi della donna (peraltro zii di quest’ultima) abbia partecipato all’eredità’ dei veri genitori, sottraendone quindi una parte agli altri fratelli e sorelle.

Luca Martano

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.