Agguato a Bari: ucciso un uomo nel quartiere San Paolo

Home»Italia»Cronaca»Agguato a Bari: ucciso un uomo nel quartiere San Paolo

ROMA, 26 Gennaio – Un uomo di trentotto anni, Giuseppe Petrone, è stato assassinato ieri sera al quartiere San Paolo, in via Miglionico, sotto la sua abitazione. Si è trattato della esecuzione di una condanna a morte: gli assassini hanno agito con rapidità, precisione e ferocia. Il sicario ha puntato l’arma verso il petto ed ha colpito il suo bersaglio per tre volte all’addome, al torace e alla testa.

Il 38enne era pregiudicato: a suo carico qualche precedente per spaccio di droga e reati contro il patrimonio. In passato era stato arrestato e processato per associazione mafiosa. Era sorvegliato speciale. A novembre 2010 aveva aggredito con un bastone il fratello della sua compagna e gli aveva danneggiato l’automobile. In carcere ci era tornato a novembre 2011 perché, pur sottoposto all’obbligo della sorveglianza speciale, era stato trovato in compagnia di altri pregiudicati. “Ma stava per finire il periodo di sorveglianza speciale”, spiega il suo avvocato, Daniela Castelluzzo. Appena una settimana fa era stato anche assolto dal reato di guida senza patente, contestatogli nel 2007.

La polizia ha cominciato a raccogliere le testimonianze dei parenti. Si sta cercando di capire se nei giorni trascorsi la vittima ha avuto dei problemi, se ha litigato con qualcuno. Insomma gli investigatori non trascurano alcuna pista. Si guarda soprattutto al quartiere e alle frequentazioni più recenti di Petrone. Sono state trovate in un giardino condominiale di via Massa, sempre al San Paolo, due pistole semiautomatiche nascoste sotto terra: due Beretta, una calibro 7.65 con un serbatoio contenente 12 proiettili, e una calibro 9 con serbatoio vuoto unitamente a un involucro contenente 10 cartucce dello stesso calibro. Risultate rubate nel 1998 e nel 2005.

Valentina Ferrari

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.