Costa Concordia, il mistero si infittisce: una moldava in cabina con Schettino

Home»Italia»Cronaca»Costa Concordia, il mistero si infittisce: una moldava in cabina con Schettino

ROMA, 19 GennaioLe indagini sull’affondamento della Costa Concordia riprendono a pieno ritmo, e i riflettori si posano adesso su un nuovo testimone del naufragio, una misteriosa donna moldava che avrebbe assistito all’incidente dalla sala controllo della nave da crociera, insieme al comandante Schettino. Secondo Il Mattino, la donna non figurerebbe neppure nell’elenco ufficiale dei passeggeri. Sarebbe quindi salita a bordo a Civitavecchia in condizioni di semi-clandestinità, come ha ammesso lo stesso comandante Francesco Schettino durante il suo lungo interrogatorio.

La donna, ricercata dalla Procura, potrebbe fornire nuovi dettagli sul momento del naufragio, dal momento che, trovandosi nella cabina di comando, poteva benissimo vedere ciò che stava facendo il comandante in quel frangente. Rimane il dubbio, però, che l’enigmatica “clandestina” avvistata con Schettino altro non sia che Silvia Coronika, uno degli ufficiali subordinati, già sentita sabato scorso dai Carabinieri. Un sopravvissuto inoltre ha rivelato di aver visto Schettino in compagnia di due donne al ristorante, poco prima della tragedia.

Intanto continuano le operazioni intorno al relitto del gigante dei mari, in cui oggi avranno un ruolo di rilievo i palombari della Marina Militare, che tenteranno di aprire tre nuovi varchi a circa 18 metri di profondità sul ponte quattro, “in corrispondenza  del corridoio di destra, cioè quello emerso”, come dichiarato dal tenente di vascello Alessandro Busonero. Grande preoccupazioni per le avverse condizioni meteo: nel pomeriggio sono previsti rinforzi del vento e delle correnti. Ad oggi, il bilancio dell’incidente della Costa Concordia è tragico: sono 11 le vittime, 21 i dispersi e  5 i corpi ancora da identificare.

Costanza Ferruzzi                                                                               

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.