Roberto Saviano insignito della cittadinanza onoraria di Milano. E' polemica

Home»Italia»Cronaca»Roberto Saviano insignito della cittadinanza onoraria di Milano. E’ polemica

MILANO, 18 Gennaio – Lo scrittore divenuto una star con “Gomorra” ha ricevuto ufficialmente la cittadinanza onoraria dal sindaco Giuliano Pisapia nella Sala Alessi di Palazzo Marino, a Milano.  Sala blindata, applausi e ospiti di riguardo come Dario Fo, Neri Marcorè. Saviano ha dichiarato: “Di tutte le cose che mi potevano capitare nella vita, non immaginavo un giorno di diventare milanese”, ha detto ringraziando Pisapia. “Sono emozionato e ringrazio chi è qui a questo mio battesimo”. E ha aggiunto: “E’ da qui, da Milano, che la resistenza alle organizzazioni criminali può partire, ancor più che dal Sud. Qui la battaglia contro le mafie non ha un sapore solo morale o civile. Qui questa battaglia ha un significato centrale, perché è proprio nel capoluogo lombardo che sento la possibilità di sottrarre alle mafie le ricchezze saccheggiate a questo Paese. Perciò se un vento nuovo, se una primavera parte da qui, arriverà anche in altre città”.

Un riconoscimento che ha generato molte polemiche tra i partiti, in particolare la Lega e il Pdl che oggi non erano presenti alla cerimonia. Ha dichiarato il capogruppo Pdl Carlo Masseroli “Lo rispetto, ma una cittadinanza onoraria è il riconoscimento di un contributo onorario alla città. Qual è questo contributo lasciato a Milano per cui Saviano è premiato?”. Per l’ex assessore della giunta Moratti, “fuori da narrazioni ideologiche non ne vedo”. Il capogruppo della lega nord Matteo Salvini “non ho un atteggiamento così radicale di rifiuto anche se preferisco l’antimafia dei fatti, quella di Roberto Maroni”.

Lo scrittore Saviano riferendosi a Boni: “Non mi sono stupito di leggere un comunicato di un dirigente leghista in cui diceva che non ci sarebbe stato questa sera . Lo capisco perché quando si va a difendere Nicola Cosentino è molto difficile essere qui”. “La scelta di Pdl e Lega di non presenziare al consiglio comunale di Milano per la consegna della cittadinanza onoraria a Roberto Saviano è semplicemente una vergogna” ha detto il responsabile sicurezza del Pd Emanuele Fiano, che ha aggiunto: “È la cronaca dei nostri giorni, anche quella delle ultime ore, a dirci quanto forte sia il radicamento della criminalità organizzata nel nostro territorio sia che lo vogliamo chiamare Nord sia Lombardia che Milano. Per questo conferire a Roberto Saviano oggi la cittadinanza onoraria vuol dire premiare uno tra coloro che ha saputo diffondere nel Paese la consapevolezza che la forza delle mafie può essere combattuta tanto meglio quanto più se ne faccia oggetto di dibattito pubblico”.

Valentina Ferrari

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.