Matera: in manette Franco Pepe, il comandante dei vigili urbani

Home»Italia»Cronaca»Matera: in manette Franco Pepe, il comandante dei vigili urbani

MATERA, 17 Gennaio – La Guardia di Finanza ha arrestato questa mattina il capo dei vigili urbani di Matera. Con lui sono stati fermati anche altri due vigili urbani e un dipendente comunale. Le accuse per loro sono di concussione aggravata e continuata e abuso d’ufficio in concorso.

La vicenda ha inizio con la denuncia da parte di una ditta edile locale cha ha ritenuto necessario porre all’attenzione dei magistrati la compravendita di un appartamento in una zona centrale della città da parte di Franco Pepe, capo dei vigili urbani di Matera. L’accusa dell’imprenditore è partita in quanto Pepe, nonostante avesse ottenuto numerosi vantaggi economici per l’acquisto dell’appartamento, si sarebbe trasformato in un vero percussore utilizzando l’ufficio da egli diretto per avviare ai danni la ditta venditrice. Ad aiutarlo in quest’azione, che molto presto ha assunto caratteri vessatori, sono stati altri due vigili urbani, Cesare Rizzi e Vincenzo Scandiffio e il dipendente comunale Nicola Colucci.

Altro aspetto dell’indagine che ha visto coinvolto ancora una volta Pepe riguarda l’abuso di potere nei confronti di un dipendente comunale a lui avverso da tempo per motivi sindacali che poi si sono trasformati in personali. Pepe, che si è trovato in posizione di diretta sovraordinazione rispetto al malcapitato, ha cercato di annullare moralmente, bloccare materialmente e addirittura minacciare fisicamente il dipendente abusando del potere che gli competeva d’ufficio.

Francesco Cianni

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.