Omicidio Scazzi: al via il processo. Folla di curiosi fuori dal tribunale

Home»Italia»Cronaca»Omicidio Scazzi: al via il processo. Folla di curiosi fuori dal tribunale

TARANTO, 10 Gennaio – È iniziato questa mattina a Taranto il processo per l’omicidio di Sarah Scazzi, la quindicenne uccisa il 26 agosto 2010 ad Avetrana. La città da questa mattina è invasa non solo da giornalisti ma anche da molta gente comune arrivata lì per assistere al processo che vede imputate Cosima Serrano e Sabrina Misseri.

Si tratta di uno degli omicidi più brutali degli ultimi anni ed è per questo che ha da subito suscitato l’attenzione e l’interesse della gente che non è voluta mancare oggi all’apertura del processo. In aula erano stati riservati all’incirca 70 posti per il pubblico e molti, considerati quelli che erano accorsi a Taranto, sono dovuti rimanere fuori.

Erano più o meno una sessantina le persone rimaste all’esterno, assiepate dietro le transenne davanti la Corte d’Assise del Tribunale di Taranto. Tanta la rabbia nelle parole delle persone presenti che intervistate dalle emittenti televisive hanno risposto «Vogliamo la verità. Vogliamo che sia fatta giustizia e che i colpevoli siano condannati». «Sono venuto quì – ha detto un anziano – per vedere da vicino gli imputati. C’è una bambina che è stata ammazzata in maniera brutale. Bisogna vedere questa gente come è fatta. Secondo me sono stati tutti e tre». Tra la folla anche qualcuno che ha dichiarato di essere andato lì solo per curiosità.

Mariella Laurenza

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.