Gorizia: crolla palazzina di tre piani, un uomo estratto dalle macerie

Home»Italia»Cronaca»Gorizia: crolla palazzina di tre piani, un uomo estratto dalle macerie

GORIZIA, 24 Dicembre – Tragedia sfiorata a Gradisca, in provincia di Gorizia, a causa del crollo di una palazzina provocato dallo scoppio di una bombola di gas. Il bilancio finale è di un ferito e quattro persone miracolosamente salve perché in quel momento non erano in casa.

La palazzina di tre piani, situata nel centro storico della cittadina, si è accartocciata su se stessa in seguito allo scoppio improvviso della bombola. I vigili del fuoco sono intervenuti immediatamente sul posto, estraendo dalle macerie un uomo ferito, ma ancora vivo. Si tratta di Luigi Muschion, 63 anni, residente al secondo piano della palazzina. Trasportato d’urgenza in ospedale, è in condizioni gravi ma fortunatamente non in pericolo di vita. La bombola di gas esplosa si trovava nel suo appartamento.

Un nucleo speciale di Vigili del Fuoco giunto da Trieste, dopo il terzo ed ultimo controllo effettuato con l’ausilio di unità cinofile, ha accertato che non ci sono persone sotto le macerie, consentendo l’entrata in funzione delle ruspe per rimuovere i detriti. Nell’edificio abitavano altre quattro persone: due kosovari, partiti venerdì per fare ritorno a casa in occasione del Natale, e una coppia, fuori casa al momento dello scoppio.

“Poteva andare molto peggio”, queste le parole del sindaco di Gradisca, Franco Tommasini, preoccupato anche per gli ingenti danni al centro storico causati dall’esplosione. “Ora dobbiamo pensare al ferito e a coloro che hanno subito danni” ha dichiarato il primo cittadino, che ha deciso di convocare una seduta straordinaria della Giunta.

Francesca Garreffa

Fonte immagine: Italiah24.it

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.