Servizio Pubblico: La Manovra Salva Evasori.Tutti i video della puntata

Home»Italia»Servizio Pubblico: La Manovra Salva Evasori.Tutti i video della puntata

ROMA, 9 DICEMBRE – La Manovra Monti ha recitato la parte del leone nella quinta puntata di ‘Servizio Pubblico‘, il talk show politico condotta da Michele SantoroMarco Travaglio nel corso del suo editoriale ha dedicato un grande spazio al decreto Salva Italia programmato dall’esecutivo tecnico.

“Il Fatto Quotidiano – esordisce Travaglio – aveva rilanciato qualche mese fa la tassa per ricapitalizzare i capitali scudati, perché nei tre scudi di Tremonti erano emersi 182 miliardi di euro su cui gli evasori hanno pagato anziché il 43% di aliquota massima, la miseria del 2,5% la prima volta e del 5% la terza. Risposta unanime: non si possono ritassare. Oggi il ‘governo sobrio’ ci ha dato una speranza, si possono ritassare i capitali scudati, ma siccome la maggior parte sono evasori o criminali che avevano fatto rientrare i soldi guadagnati illegalmente con traffici poco chiari, sarebbe opportuno tassarli di almeno il 10% così incassiamo almeno 9 miliardi, ovvero più di un terzo della manovra attuale. Invece no. Monti è sobrio e chiede solo un modestissimo 1,5% in più, così intaschiamo una miseria”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=qMHtkoOhYus[/youtube]

“Oggi – prosegue Travaglio – i tecnici della Camera hanno comunicato che non si raccoglieranno nemmeno le briciole, perché molti dei capitali scudati sono andati in fumo. Poi ci sono i miliardi depositati in Svizzera, sono esentasse, e di proprietà dei nababbi che li hanno esportati. Germania e Inghilterra hanno stipulato degli accordi con la nazione elvetica in modo che essa incassi per conto loro le tasse per poi  rigirarle. In questo modo stanno recuperando decine di miliardi sui capitali dei loro connazionali migrati all’estero. Sarebbe un’ottima idea attuarlo anche per l’Italia. Il governo sobrio ha detto di ‘no’ perché l’Europa non vuole. E chi pensava che la Germania e l’Inghilterra facessero parte dell’Europa è rimasto deluso: sono uscite dal vecchio continente a nostra insaputa”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=dpRtO952LiQ[/youtube]

Travaglio parla poi della legge sull’evasione. “In America processano ogni anno quattromila evasori che, nella stragrande maggioranza dei casi, finiscono in carcere anche per 15 anni. In Italia non c’è nemmeno un evasore in carcere, sono tutti in libertà, colpa dei governi che si sono avvicendati nell’ultimo decennio. Nel 2000, sotto il governo D’Alema, il reato di evasione fiscale fu sdoppiato. Il reato più grave, che si chiama frode, è punito fino a sei anni con la custodia cautelare e le intercettazioni, ma è difficilissimo commetterlo e soprattutto scoprirle perché servono false fatture e altri artifici fraudolenti complicati. Generalmente l’evasore fa le cose semplici , ovvero fattura in nero, dichiara meno o non dichiara proprio quello che guadagna, abitudine molto diffusa tra i liberi professionisti. Il reato minore, più diffuso, si chiama dichiarazione infedele, il massimo della pena è tre anni, non ci sono intercettazioni e non ci sono. In ogni caso la prescrizione per i due reati è assicurata matematicamente perché scatta sette anni e mezzo dopa aver presentato la dichiarazione fasulla. L’accertamento patrimoniale viene compiuto dopo quattro anni, quindi ne restano tre e mezzo per fare le indagini, le rogatorie, il primo grado, l’appello e la cassazione. Già è difficile essere scoperti con gli accertamenti a campione, una dichiarazione su dieci viene verificata, ovvero si ha il 90% delle possibilità di non essere ‘ beccati’. Nel caso in cui si viene scoperti, il centro-sinistra ha ideato le soglie di evasione consentita: ti processano solo se hai superato 103 mila euro di imposta evasa col nero, e 77 mila euro con la frode. Successivamente è arrivato il centrodestra che ha lasciato invariate queste due leggi e ci ha aggiunto condoni e scudi fiscali. Questa estate, nel pieno del crisi di B. e Soci, Tremonti ha abbassato un pò la soglia, da 75 a 33 mila euro per la frode, da 105 a 50 mila euro per la dichiarazione infedele. Da questa estate si possono nascondere dai 75 ai 100 mila eura senza rischiare beghe giudziarie. La mia propost nel raddoppiare le pene e diminuire le soglie .  Le grandi banche e i grandi gruppi industriali hanno tutti enormi contenziosi col fisco che ammontano in totale a 5 miliardi di euro. Unicredit, MPS, Intesa San Paolo, Eni, Telecom, Mediolanum, sarebbero finiti in una retata memorabile, ma Tremonti ha subito corretto la norma, manette solo se l’evasione supera il 30% del fatturato, cosa quasi impossibile da verificarsi. Perché Monti non ripesca la norma originaria? Non sarà che in questo governo ci sono ben tre uomini di Banca Intesa San Paolo che si chiamano Passera, Ciaccia e Fornero. La Fornero era la vicepresidente della fondazione San Paolo.

L’editorialista di Servizio Pubblico prosegue illustrando la patrimoniale e il ruolo di Berlusoni nel panorama politicio italiano. “L’idea della patrimoniale non era male, ma è tramontata subito perché Berlusconi non la vuole. Il nano malefico non è sparito, ma è vivo e vegeto al centro del potere”. Monti, continua Travaglio, ha liquidato la patrimoniale con queste parole cristalline: “Avevamo pensato di dichiarare che mettiamo subito all’opera dei meccanismi conoscitivi nuovi che ci consentiranno di avere tra due anni un’imposta sulle grande fortune, avremmo ottenuto forse tra due anni un po’ di gettito ma oggi avremmo avuto un po’ di fuga. Misteri italiani”.

“Monti, -conclude Travaglio-ha detto che la lotta all’evasione è la priorità del nostro governo infatti escludiamo i condoni, come dire ad uno che ha rapinato la banca ti lascio la refurtiva però scordati di diventare il direttore della banca. Questi sono i sobri, figuratevi quando sono ubriachi cosa riescono a dire.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=RTh46ZPUsRo[/youtube]

Redazione

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.