Padre con patente revocata fa guidare al figlio di due anni

Home»Italia»Cronaca»Padre con patente revocata fa guidare al figlio di due anni

PESCARA, 04 DICEMBRE – Un episodio da inserire nella serie “la realtà supera l’immaginazione”. Accade a Pescara ed è ciò che i carabinieri del capoluogo abbruzzese si trovano davanti durante un comunissimo controllo di vetture in circolazione: lato guidatore, un bambino di soli due anni; lato passeggero il padre, un nomade di 32 anni intento a “insegnare” al piccolino l’arte del guidare. Una scena che ha dell’incredibile ma che è accaduta veramente, in una delle zone più difficile di Pescara, ovvero Villa del fuoco.

Il padre del bambino, è un giovane di etnia rom con la patente revocata dal lontano 1998, su ordine del prefetto, che non ha perso tempo a impartire al giovanissimo pargolo le prime nozioni di guida. Peccato che il bambino per tenere i piedi sui pedali non si vedeva neanche dal finestrino e il mezzo sembrava che andasse avanti senza conducente.

I carabinieri hanno così seguito per qualche centinaio di metri l’autovettura e, una volta avvicinati al veicolo hanno fatto l’assurda scoperta. L’uomo è stato condotto in caserma per essere contravvenzionato e denunciato all’autorità giudiziaria per guida senza patente e la macchina è stata sottoposta a sequestro e affidata a una ditta.

E speriamo che, stavolta, dopo la patente, dopo l’autovettura, non si inventi un’altra originale trovata per tornare alla guida di un automobile.

Federica Palmisano

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.