Manovra, Monti apre ai sindacati su welfare e pensioni. Reddito minimo garantito

Home»Economia»Manovra, Monti apre ai sindacati su welfare e pensioni. Reddito minimo garantito

ROMA, 02 DICEMBRE – Arriva l’apertura del governo Monti alle parti sociali su welfare e pensioni, mentre affiorano le novità che verranno inserite nel consiglio dei ministri di lunedì prossimo.

Gli interventi strutturali sono stati annunciati dal ministro del Lavoro, Enza Fornero: “Anticipo quello che sapete, ovvero l’introduzione pro-rata del metodo contributivo, provvedimento che andrà a regime progressivamente. E, poi, l’accelerazione di alcuni sentieri di adeguamento, ad esempio sull’età pensionabile delle donne”. + Angela Merkel: “La polveriera europea”

Sì del governo Monti, inoltre, al minimo del reddito garantito e prevista una nuova accelerazione all’età di 65 anni dell’età per il pensionamento delle donne nel settore privato. Il percorso partirebbe già nel 2012, ma la posizione dei sindacati resta critica.

“Abbiamo detto che per noi – afferma Susanna Camusso, segretario generale Cgil, esiste un numero magico, ovvero i 40 anni di contributi. Abbiamo detto che il profilo deve essere quello dell’equità. Abbiamo detto che questo intervento sulle pensioni ha senso, non se fa cassa, ma se guarda ai giovani”.

OPINIONI DALLA RETE

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=XCZO-i_RaKM[/youtube]

Redazione Online

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.