Novara: morta Ida Lagrutta, la gioielliera ferita alla testa da rapinatori

Home»Italia»Cronaca»Novara: morta Ida Lagrutta, la gioielliera ferita alla testa da rapinatori

NOVARA, 28 NOVEMBRE – Si è spenta alle prime luci del mattino, nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Maggiore” di Novara, la gioielliera 45enne, ferita gravemente lo scorso 18 novembre durante una rapina in stile “Arancia Meccanica” nel suo negozio nella città piemontese.

La donna era stata colpito in testa con un pesante corpo contundente, probabilmente il calcio di una pistola, provocandole una serie di fratture al cranio. La donna prima di accasciarsi al suolo era riuscita a schiacciare il pulsante di allarme. La gang invece è fuggita con un magro bottino di gioielli, lasciando la donna esamine sul pavimento, dietro al bancone del negozio.
Rimasta in coma farmacologico per 10 giorni, la scorsa notte il quadro clinico si è improvvisamente aggravato portandola in poche ore al decesso.

Sono ancora privi di un volto i membri della gang che hanno ucciso Ida Lagrutta, 45enne titolare di un negozio “Compro-Vendo Oro” nel centralissimo corso Risorgimento. Continuano a tutto campo le ricerche degli aggressori.

Redazione Online

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.