Violenta per anni una bimba. Durante il processo scopre di esserne il padre

Home»Italia»Cronaca»Violenta per anni una bimba. Durante il processo scopre di esserne il padre

MESSINA, 18 Novembre – Un 67enne messinese è stato condannato a 6 anni di reclusione per aver violentato per oltre un decennio una bambina adesso adolescente. L’uomo credeva che la bambina fosse solo figlia della sua amante, ma il test del Dna effettuato durante il processo ha rivelato la sua paternità.

Gli abusi erano cominciati quando la ragazza aveva poco più di 4 anni. Diventata grande, la ragazza nello scorso aprile ha avuto la forza di denunciare le molestie subite. Le prove sono state acquisite dagli inquirenti attraverso una serie di intercettazioni telefoniche e di registrazioni audio fatte dalla ragazza allo scopo di incastrare il suo aguzzino, la cui identità non è stata resa nota per preservare la privacy della vittima.

Anche la posizione della madre è da chiarire. Pare infatti che la bambina, fin da piccolissima, molto spesso sarebbe stata costretta ad assistere ai rapporti sessuali fra la madre e quello che poi si sarebbe scoperto essere suo padre. Il Pubblico Ministero Federica Rende aveva inizialmente chiesto una condanna di 10 anni, mentre l’uomo era difeso dall’avvocato Gianbattista Freni. Il Gup Antonino Genovese ha invece confermato la pena a 6 anni di carcere per l’uomo che inconsapevolmente commetteva atti incestuosi.

Elisa Renna

 

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.