Caso Lavitola: forze dell’ordine nella sede de “L'Avanti”

Home»Italia»Caso Lavitola: forze dell’ordine nella sede de “L’Avanti”

ROMA, 30 Settembre – La Guardia di finanza, ha svolto alcune indagini nella sede del giornale “L’Avanti”, diretto da Walter Lavitola fino a qualche mese fa. Lavitola, è stato radiato recentemente dall’albo dei giornalisti, per implicazioni nel caso Tarantini.

La natura delle indagini, non riguarderebbe il caso escort, ma l’acquisizione di alcuni documenti, per verificare la regolarità di iniziative imprenditoriali riconducibili allo stesso Lavitola. L’indagine, è stata disposta dalla Procura di Napoli.

L’ipotesi di reato sporta dai magistrati per questo lato delle indagini, è corruzione internazionale.La presenza di tali elementi è affiorata dalla sentenza di custodia cautelare emessa nei confronti di Lavitola, Tarantini e sua moglie sul supposto ricatto ai danni del premier Silvio Berlusconi.

L’attenzione è focalizzata sulla vendita di armamenti nei paesi dell’America Latina, e il ruolo di intermediario di Lavitola.

Sabrina Spagnoli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.