Grande successo per Federico Nuccitelli alla seconda di "Finché c'è Fede...c'è cabaret"

Home»Eventi»Grande successo per Federico Nuccitelli alla seconda di “Finché c’è Fede…c’è cabaret”

ROMA, 13 NOVEMBRE – L'emozione è tanta, il cuore batte forte e l'adrenalina fa la sua parte. Ma quando il sipario si apre, le emozioni vanno messe da parte perché lo spettacolo deve iniziare, c'è il pubblico che vuole divertirsi e l'attore entra in scena. Il cuore di Federico (lo stesso che mette nel suo lavoro) ha iniziato a scalpitare, ma quando ha visto il suo pubblico ha dato il meglio di sé, divertendo ed emozionando.

Ieri sera al Teatro Manhattan è andato in scena, per la seconda volta, lo spettacolo 'Finché c'è Fede..c'è cabaret', dove il protagonista è Federico Nuccitelli, accompagnato da Diego Calcagno alla tastiera. Con una valigia e un televisore, Federico ha iniziato lo spettacolo cantando e parlando al pubblico con il suo modo di fare ironico e scanzonato. La serata prosegue, dopo l'introduzione musicale e una parlata sulla società di oggi, (in particolare sul momento storico che sta vivendo l'Italia), con diversi sketch in cui Federico, in modo camaleontico, interpreta vari personaggi, enfatizzandone i difetti e i loro modi di fare.

Il pubblico scoppia in una gran risata quando Federico indossa dei baffetti sottili finti e un frustino alla mano…Nessuno sa chi vuole interpretare, ma dopo qualche istante tutti gli occhi dei presenti in sala si catalizzano sul personaggio: il venditore di quadri d'arte tedesco impazza e comincia la finta vendita in sala di quadri 'd'autore'! Il pubblico si diverte, interagisce con Federico e la serata diventa ancora più coinvolgente. Ma è Federico che coinvolge, e la caricatura del personaggio riscuote un gran successo.

Nel corso dello spettacolo entrerà anche Monica Maroncelli, detta Titina, che con gran maestria, interpreta un insegnante di 'ginnastica sessuale' di una palestra prettamente femminile, divertendo sia le donne in sala che gli uomini. Arriva il momento centrale della serata, dove Federico da spazio alle imitazioni di altri personaggi, tra cui un ragazzo che ha il sogno di diventare calciatore e passa da un club calcistico ad un altro, esprimendosi in un linguaggio molto 'casereccio' durante le interviste ai giornalisti.

E poi arriva il gran finale, in cui Federico da il meglio di se come cantante, interpretando una canzone le cui parole rispecchiano il suo sogno e i suoi desideri. E' un omaggio per il suo pubblico, a cui regala i pensieri non solo di Federico attore, ma di Federico uomo. Lo stesso uomo che ce la sta mettendo tutta per realizzare il suo sogno, quello che non tutti hanno la fortuna di riuscire a realizzare ma che Federico merita di vedere concretizzare anche per la forza, per l'impegno, per la bravura e per l'energia che dal palco arriva dritto al cuore del suo pubblico, che alla fine è scoppiato in un grande applauso… e magari è scesa anche qualche lacrima dagli occhi di qualcuno che si immedesima nei sogni e nelle speranze di Federico, che sono le stesse di molti di noi.

La semplicità e l'ironia sono il segreto del suo successo, che al termine della seconda serata del suo 'prodotto' ringrazia infinitamente tutti e in particolare Simone Gallo per la regia e tutti i ragazzi che hanno collaborato per lui e con lui per realizzare questo 'one man show'.

“E' stata una serata fantastica, sono veramente contento di come è andata e del calore che il pubblico mi ha trasmesso. E' grazie a loro che io sono qui, per me è un sogno che si realizza. La seconda serata è sempre più difficile: la prima ci sta che ti senti emozionato, ma la seconda è come una sorta di conferma e devi dare il massimo! Bacerei tutti per l'affetto che mi hanno dimostrato! Ringrazio veramente tutti, soprattutto Simone Gallo e i collaboratori”, dichiara Federico Nuccitelli a caldo al termine della serata, mentre salutava e ringraziava il pubblico che lo applaude sempre volentieri e che lo segue da sempre.

Sabrina Bachini

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.